L’IDROCOLONTERAPIA

DISINTOSSICARSI E RIGENERARSI CON L’IDROCOLONTERAPIA


Le funzioni della digestione e dell’assimilazione del cibo si realizzano nelle prime porzioni del tubo digerente (stomaco, duodeno e intestino tenue), mentre nel colon avvengono le trasformazioni che preludono all’eliminazione, come scorie, delle frazioni di cibo non utilizzate. L’ultima porzione del tubo digerente (il sigma-retto) é infine deputata all’immagazzinamento e all’eliminazione dei rifiuti alimentari.

Nell’intestino terminale non soggiornano peró solo scorie della digestione, materiali indigeribili, la parte non assorbibile e non utilizzata dei secreti intestinali, epiteli desquamati, muco e leucociti, ma anche una quantitá enorme di microrganismi che, nel loro insieme, costituiscono la flora batterica intestinale.

La flora batterica intestinale é indispensabile alla salute ed al benessere dell‘organismo, in quanto garante delle funzioni di seguito "elencate:
  • Promozione della sintesi di vitamine (k, b2, b6,b12) e della biotina
  • Effetto difensivo e di barriera, attraverso il controllo della proliferazione degli agenti patogeni es terni
  • Azione protettiva sulla mucosa intestinale
  • Azione preventiva nella formazione delle neoplasie del colon
  • Stimolazione del metabolismo degli acidi biliari, degli ormoni steroidei, etc...

L‘intossicazione da squilibrio della flora batterica intestinale puó infatti essere alla base di molteplici fenomeni patologici.

Il primo tentativo dell‘organismo di eliminare le tossine circolanti si realizza attraverso la saliva. La lingua patinosa, la bocca impastata al mattino, la sensazione orale di secchezza e di amaro sono segnali della presenza di queste tossine che l‘organismo cerca di eliminare e che si stratificano sulla superficie della lingua.

Le tossine che non vengono eliminate per via salivare, per un meccanismo finalizzato a salvaguardare i tessuti nobili, vengono immagazzinati dove il danno della loro presenza risulta minore e cioé nella pelle e nel tessuto adiposo dove la circolazione ed il metabolismo risultano meno attivi:
  • fianchi e gambe per le donne
  • cintura addominale per gli uomini
rappresentando uno dei piú importanti fattori di sviluppo della cellulite localizzata.

Nella pelle l‘accumulo delle tossine di origine intestinale favorisce nei soggetti giovani e molto reattivi, con il concorso di fattori ormonali, I‘insorgere dell‘acne; nei soggetti di etá piú avanzata favorisce l‘invecchiamento ed il rilasciamento della pelle.

L‘intossicazione puó essere anche di tipo cerebrale, causando un deterioramento della memoria e delle altre attivitá mentali e, nelle persone predisposte, una maggiore facilitá agli attacchi di cefalea.

La Disbiosi Intestinale é anch‘essa dovuta a un‘alterazione della flora batterica autoctona intestinale ed ha come conseguenza un amentato tasso di tossine in circolo e in tutti i settori dell‘organismo, dando origine a patologie anche importanti, come:
  • STITICHEZZA
  • STATI DI SOFFERENZA EPATICA
  • RIDOTTA ELASTICITA DELLA PELLE
  • INVECCHIAMENTO DELLA CUTE: RUGHE...
  • FORMAZIONE DI CELLULITE
  • ACNE
  • MICOSI E DERMATITI ALLERGICHE
  • COLITI E NEOPLASIE INTESTINALI
  • AFFEZIONI PRECANCEROSE
  • DEPRESSIONE DEL SISTEMA IMMUNITARIO
É un fatto noto che i medici di un tempo, pur non conoscendo a fondo le cause profonde dei fenomeni patologici, prescrivevano un energico purgante.

Nel caso di anomale fermentazioni e putrefazioni intestinali, le sostanze tossiche che si producono, vanno a sovraccaricare gli organi emuntori. Il fegato é il primo ad essere interessato come filtro deputato a drenare tutto ció che viene assorbito dall‘intestino. Un massiccio transito continuativo di sostanze dannose lo impegna in un incessante lavoro che ne mina alla lunga l‘efficienza funzionale; l‘ingrossamento prima e una relativa insufficienza poi, sono la premessa per un dilagare in circolo di tossine che impongono all‘organismo la messa in atto di successive misure di difesa.

Le CURE comuni rappresentate da una corretta alimentazione, da una masticazione piú accurata dei cibi, dall‘attivazione della motilitá intestinale per una piú efficace evacuazione delle scorie, cosi come le cure disintossicanti epatiche e generali, hanno un‘efficacia molto limitata, ove non se ne rimuova drasticamente la causa.

L‘IDROCOLONTERAPIA é un intervento in grado di riportare immediatamente la funzionalitá del colon sui binari della piú assoluta normalitá.

Con il lavaggio di tutto il tratto di intestino che va dall‘ampolla al cieco, quello appunto in cui avviene il deposito delle scorie della digestione, si eliminano assieme al materiale fecale, residui digestivi in via di anomala trasformazione, tossine, detriti distaccati dalla parete intestinale e cellule morte della mucosa.

INDICAZIONI ALL‘IDROCOLONTERAPlA DI ORDINE LOCALE

  • STITICHEZZA
  • METEORISMO
  • COLON IRRITABILE E COLITI
  • PARASSITOSI INTESTINALE
  • DIVERTICOLOSI
  • PREVENZIONE PER IL CANCRO

INDICAZIONI ALL‘IDROCOLONTERAPIA DI ORDINE GENERALE

  • DISINTOSSICAZIONE
  • CELLULITE
  • CEFALEA ESSENZIALE
  • ACNE
  • INVECCHIAMENT0 DELLA PELLE
  • ALITOSI PERSISTENTE
  • FACILITA ALL‘AFFATICAMENTO
  • ARTROPATIE CRONICHE
  • RIDUZIONE DELLA MEMDRIA
  • PREPARAZIONE DELL‘ORGANISMO AD UNA DIETA DIMAGRANTE
  • DEFICIT DELLE DIFESE IMMUNITARIE
  • INFEZIONI RICORRENTI (cistiti, tonsilliti, otiti... )
  • EPATOSI