30/40 min.
  ..
10/14 giorni
  Sed.
MASTOPLASTICA ADDITIVA

La mastoplastica additiva viene effettuata al fine di migliorare l'aspetto estetico del seno aumentandone le dimensioni. Alterazioni di forma, in particolare se il capezzolo si trova più in basso del solco sottomammario, potrebbero richiedere, oltre alla mastoplastica additiva, la contemporanea esecuzione di una mastopessi, sollevamento del seno.

L'intervento

Attraverso una piccola incisione cutanea posta nel solco sottomammario, nel cavo ascellare, o al bordo inferiore dell' areola durante la mastoplastica additiva si posizionano delle protesi di dimensioni e forma necessarie ad ottenere il risultato desiderato. Le protesi possono essere inserite, in base alla valutazione del chirurgo ed i desideri della paziente, completamente al di sotto del muscolo pettorale (mastoplastica additiva sottomuscolare), parzialmente al di sotto del muscolo pettorale (mastoplastica additiva dual plane), oppure al di sopra del muscolo, tra questo e la ghiandola mammaria (mastoplastica additiva sottoghiandolare). Nel caso di intervento congiunto di mastopessi si rimuove l'eccesso di tessuto mammario attraverso incisioni cutanee di forma e dimensioni variabili in base al risultato da ottenere. La cute viene rimodellata ed il capezzolo viene riposizionato. Anestesia generale. Rimozione delle suture dopo 10-14 giorni.

Le protesi mammarie in silicone

Le protesi mammarie in silicone disponibili sul mercato italiano sono numerose, e possono differire sensibilmente tra loro per qualità, costo e tipo di risultato raggiungibile. Le migliori protesi per l'ingrandimento del seno sono approvate dalla FDA americana. Le protesi mammarie anatomiche consentono solitamente un risultato più naturale, mentre per il massimo ingrandimento è di solito necessario ricorrere a protesi rotonde ad alto profilo.

Periodo di guarigione

Dopo una mastoplastica additiva può essere necessario indossare un reggiseno specifico per attività sportive per circa un mese. Lieve gonfiore per 4-8 settimane. Sensibilità del capezzolo alterata (aumentata o diminuita) per alcuni mesi.

Durata del risultato

Il risultato della mastoplastica additiva può essere considerato permanente, fatto salvo il naturale invecchiamento del seno e la necessità di sostituzione delle protesi mammarie. La durata delle protesi mammarie di ultima generazione non è conosciuta con esattezza, tuttavia è al momento stimabile che debbano essere sostituite dopo circa 10-12 anni.

Complicanze più frequenti

I più comuni rischi della mastoplastica additiva sono: contrattura capsulare (indurimento del seno), infezione con necessità di rimozione della protesi infetta, ematoma, cicatrici ipertrofiche o cheloidee, perdita di sensibilità dei capezzoli, impossibilità ad allattare al seno, rottura delle protesi (normalmente a distanza di anni), rippling (irregolarità superficiali cutanee), dolenzia persistente.